antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

mercoledì 11 gennaio 2012

Pasta con asparagi e ragù cremoso di salsiccia


E' decisamente uno dei primi più saporiti che abbia fatto e mangiato negli ultimi mesi. Sarà stata la lenta cottura del ragù, la sua cremosità o il fatto che i primi bianchi li preferisco a quelli rossi, so solo che il formato di pasta fresca del pastificio Mugnaia ha legato meravigliosamente bene.


Pasta con asparagi e Ragù di salsiccia

Ingredienti:
500 gr di cordoni di frate di Mugnaia
300 gr di macinato di salsiccia
10 asparagi
1/2 carota
1/2 costa di sedano
1/2 cipolla bianca
1/2 bicchiere di vino aromatizzato Vinchef
Olio extravergine d'oliva Dante
Sale
Timo fresco

Procedimento:
1) Fare un trito di carota, sedano e cipolla
2) In un tegame antiaderente versare un filo d'olio e una volta caldo far rosolare bene la carne per 3-4 minuti, poi metterla da parte e deglassare il fondo con il vino in modo da raccogliere tutti gli umori della carne. Versare il sughetto sulla carne
3) Nello stesso tegame unire nuovamente un filo d'olio e far appassire, a fuoco basso, il trito di verdure insieme ad un pizzico di sale (che farà rilasciare maggiore acqua)
4) Unire la carne e lasciare che il vino evapori
5) Insaporire con un pizzico di sale e continuare la cottura con qualche mestolo di acqua bollente (o di brodo) per circa mezzora, procedere per la mezzora successiva unendo invece il latte al posto dell'acqua, verso la fine aumentare la fiamma in modo da restringere i liquidi e ottenere una consistenza cremosa. In totale il ragù dovrà cuocere poco più di un'ora 
7) Immergere gli asparagi in acqua bollente lasciando le punte fuori dal tegame (servirebbe un'asparagera o un bollilatte alto e stretto in cui legare con uno spago gli asparagi), salarli e attendere 8-9 minuti prima di scolarli. Tagliarli a pezzettini lasciando le punte intere e amalgamarle alla carne
8) Nel frattempo cuocere i cordoni di frate in acqua bollente leggermente salata, cuocerli pochi minuti e poi passarli in padella amalgamandoli al condimento e aggiungere un goccio d'acqua di cottura se occorre 
9) Servire con foglioline di timo


9 commenti:

  1. Io invece preferisco i primi in rosso ma .. per questo farei volentieri un’eccezione.Ecco, bere tisana al guaranà x evitare la fame e poi vedere questa prelibatezza è un po’ un controsenso, ma tant’è.Squisita questa pasta Yle, bell’idea me la salvo subito!Un bacione

    RispondiElimina
  2. Ecco è giusto mezzogiorno proprio l'ora giusta per mangiare un bel piatto di questa deliziosa pasta!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  3. che buona!!!!!!
    mamma che buona!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Devono essere squisiti!!! Brava!!!

    RispondiElimina
  5. Davvero un bel piatto..cremoso e saporito! Mi piace!! Ciao ciao

    RispondiElimina
  6. Mi piace moltissimo questa pasta, io adoro i primi :-)))) peccato che il mio corpicino no....ufffff, devo limitare i danni!

    RispondiElimina