antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

martedì 7 febbraio 2012

Cuore di danubio salato

Stampo Guardini 

E si comincia con la cuoricino-mania per un febbraio all'insegna della dolcezza o come in questo caso della sapidità, lo stampo a cuore della Guardini è stato capace di rendere questo impasto un vero amore.
Il danubio salato è stata la mia più grande soddisfazione in cucina nel settore dei prodotti da forno a lievitazione. Da quando ho scoperto quest'impasto non l'ho più mollato, è il più soffice in assoluto e si presta benissimo a essere condito in svariati modi. Anche sul blog è presente in diverse vesti, in versione natalizia a forma di albero,in versione dolce  e in versione classica.
Si tratta di panini morbidi ravvicinati, la ricetta, anzi, la tradizione dell'impasto è napoletana.

Io raccomando tra gli ingredienti una farina precisa, e non per pubblicità o collaborazione (la farina la compro fino all'ultimo centesimo :) ma perchè evidentemente è una farina diversa, rende ogni impasto migliore. Ho provato a fare il Danubio con altri tipi di manitoba e il risultato è totalmente diverso, tengo quindi a sottolineare che la perfezione si raggiunge solo con questa farina, ma che chiaramente possono essere usate tutte le altre.

Stampo Guardini  

Cuore di danubio salato

Ingredienti:

400 gr di farina manitoba (rigorosamente la farina d'America del molino Spadoni)
180 gr di latte
35 gr di olio
40 gr di zucchero
10 gr di sale
5 gr di lievito di birra secco 
1 uovo medio (58-62 gr)

Altro:

1 tuorlo
Un goccino di latte
Semi di papavero Melandri Gaudenzio

Per condire:

300 gr di besciamella
100 gr di provola


Procedimento:
1) In una tazzina sciogliere il lievito di birra con un pò dello zucchero e un pò del latte. Lasciarlo attivare per 3-4 minuti
2) In una ciotola versare la farina, unire l'olio e cominciare ad impastare (manualmente o in una planetaria). Unire poi l'uovo, il composto di lievito, il resto del latte e dello zucchero. Terminare con il sale. Impastare fino ad ottenere un composto morbido e compatto
3) Formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola, coperta da uno strofinaccio e adagiarla dentro il forno chiuso e spento. Far lievitare 2 ore
4) Nel frattempo preparare il ripieno preparando la besciamella e amalgamandola alla provola tagliata a pezzetti
5) Dall'impasto ormai lievitato ricavare 2 pezzi, allungarli e con una spatola ricavare da ognuno 8 pezzi, per un totale di 16
6) Spianare ogni pezzo con le mani formando un dischetto
7) Riempire con un cucchiaio raso di condimento
8) Chiudere a sacchettino unendo tutte le estremità
9) Adagiare le palline così ottenute su una teglia imburrata e infarinata, disponendole in modo da lasciare circa 1 cm di spazio tra l'una e l'altra. La parte con le grinze deve stare sul fondo, la parte liscia invece in superficie (gli altri 5 panini avanzati li ho cotti a parte, cospargendoli con semi di sesamo)
10) Lasciar lievitare ancora 30 minuti
11) Spennellare la superficie con un composto di tuorlo sbattuto con un goccino di latte
12) Spolverare i semi di papavero
13) Cuocere in forno, già caldo, al centro, a 180° per circa 25-30 minuti, lasciando dorare la superficie (io impiego 25 minuti)

Stampo Guardini

Note e consigli:
- si può benissimo diminuire la dose di lievito e prolungare i tempi di lievitazione in proporzione. Io però consiglio, solo per questa ricetta, di usare tutto il lievito previsto perchè non si sente affatto l'odore e soprattutto la digestione no ne risente

- va messo poco impasto dentro i "panini" perchè altrimenti esploderà durante la cottura

- attenzione a non far scurire l'impasto alla base, non deve annerirsi ma dorarsi, altrimenti si indurirà

- i panini si conservano perfettamente per tutto l'arco del giorno, se ne dovessero restare basterà scaldarli pochi secondi al microonde per ritrovarli morbidissimi

- pur essendo un cibo salato io tendo a usare quella quantità di zucchero perchè sta benissimo e perchè sono abituata alla rosticceria palermitana che ha un impasto semi dolce, che ben si sposa con i condimenti salati




E con questo piatto partecipo al dolcissimo contest "La ricetta del cuore!" organizzato dal blog "Tina in cucina"



17 commenti:

  1. Il danubio è sempre fantastico!!! Grazie per la dritta sulla farina!!! Ciao carissima!!

    RispondiElimina
  2. Questo danubio è bellissimo con la forma a cuore e grazie per il consiglio sulla farina!

    RispondiElimina
  3. Favoloso, che meraviglia!Non mi sono mai lanciata sulla preparazione del danubio, ma lo adoro, in tutte le sue versioni!Ovviamente sparteggio smodatamente per la versione salata, grazie per il consiglio sulla farina, devo mettermi d'impegno e testarlo assolutamente!!!Baci e buona giornata

    RispondiElimina
  4. Bellissimo! L'ho fatto con un altro impasto ,proverò il tuo.Baci

    RispondiElimina
  5. e' tantissimo che non faccio il danubio devo rimediare...provando la tua ricetta
    ciao

    RispondiElimina
  6. E' da un bel po' che medito di fare il danubio...ma ancora non mi ci sono cimentata! Certo a vedere questo spettacolo mi viene proprio voglia di provare! Che bello, bravissima! Un bacione.

    RispondiElimina
  7. Davvero brava, complimenti. Fai delle cose buonissime e ti seguirò volentieri. E visto che ti ho appena scoperta, continuo a deliziarmi nel tuo blog. =)
    Se ti va passa anche da me. Baci.

    RispondiElimina
  8. che dire...sembrano squisiti!!!brava!complimenti!!!!

    RispondiElimina
  9. Che bella questa presentazione e che buon risultato!!!

    RispondiElimina
  10. Mmmm...che buono! Ha un bell'aspetto! Ti è venuto a meraviglia! Solo ora ho visitato x la prima volta il tui blog, e già alla vista di questo danubio, perfettissimo,e bellissimo, ho capito : qui c'è una cuoca bravissima ;)
    Ciao.
    P.s. mi sono unitaaaa, al tuo blog ^^
    complimenti.

    RispondiElimina
  11. Quanto vorrei assaggiarlo!!!! :-)

    RispondiElimina
  12. Ma è buonissimo...e bellissima presentazione!

    RispondiElimina
  13. lo sto preparando....devo infornarlo! slurp!

    RispondiElimina
  14. ...è venuta una......BONTA'...quanto ne ho mangiato!grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa troppo piacere, è una delle mie ricette preferite in assoluto. Grazie per avermi resa partecipe :) buona serata

      Elimina