antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 27 novembre 2017

Cialde per cannoli di Palazzolo


La versione più buona mai provata fino ad ora, si ottengono cialde buonissime, doppiamente felice di aver scovato questa ricetta del più grande pasticcere della mia zona che ha dato vita alle omonime pasticcerie di Cinisi e dintorni. Purtroppo le foto non rendono, le cialde più belle oltretutto le ho usate per farcire i cannoli e di conseguenza dovete fidarvi della formula. Come sapete il colore è dato dal tipo di impasto, quando vi è molto cacao risultano più scure.



Cialde per cannoli di Palazzolo

Ingredienti per circa 20 cialde

Per la scorza dei cannoli:
250 gr di farina 180 W
25 gr di strutto
25 gr di zucchero
50 gr di uova
3 gr di sale
50 ml di vino Marsala secco
1/2 cucchiaino di cacao in polvere 
1/2 cucchiaino di cannella in polvere (ne consiglio solo un pizzico)
1/2 cucchiaino di caffè in polvere (ne consiglio solo un pizzico)

Altro:
1 uovo per spennellare



Procedimento

Per la scorza dei cannoli:
In una ciotolina mescolare cannella, caffè e cacao amaro in polvere.
Su un piano di lavoro setacciare la farina e mescolare lo zucchero. Al centro versare l'uovo e sbatterlo leggermente, unire il sale e gli aromi in polvere. Amalgamare e unire strutto e Marsala, poco per volta. Lavorare la pasta fino ad ottenere un composto un po' asciutto ma compatto. Far riposare in frigorifero, coprendo con pellicola, per almeno 3 ore, ma meglio un intero giorno. (Senza il riposo questo impasto non può essere tirato bene).
Usando il mattarello, ma meglio, usando la macchina per la pasta, tirare l'impasto fino ad uno spessore di circa 2 mm (io faccio un passaggio dal n.0 al n.5). Ricavare dischi di 10 cm usando un coppapasta circolare e allargarli leggermente con le mani per ovalizzarli, pennellare la parte iniziale con albume sbattuto. Avvolgerli intorno i cannelli di acciaio appena unti di olio facendo in modo che il cannolo sia ben sigillato. 
Friggere in abbondante olio caldo (175°C) scuotendoli in modo che possano cuocere uniformemente da tutte le parti, cuoceranno in pochissimo tempo. Scolare e far raffreddare prima di estrarre l'apposito cannello. Utilizzare subito o conservare su una scatola fino a 10 giorni, e anche di più.





Vi interessa sapere anche la farcia di ricotta?
Eccola:

450 gr di ricotta di pecora
150 gr di zucchero a velo
80 gr di cioccolato fondente in gocce
150 gr di arancia (e, se piace, cedro) candita

Si lavora la ricotta, lasciata asciugare 1-2 giorni in frigorifero, con lo zucchero a velo. Si aggiungono le gocce di cioccolato e i canditi (quelli di ottima qualità, di certo non quelli che vendono al supermerato) a cubetti.

2 commenti:

  1. wuaaaaauuuuu sento il profumo attraverso le foto... deliziosi! A presto LA

    RispondiElimina
  2. Ecco io li vorrei addentare già farciti!!!!
    Complimenti

    RispondiElimina